Anmeldung Grundschule München

Regolamento scolastico

Introduzione

Il regolamento scolastico illustra la gestione e il funzionamento della scuola bilingue italo-tedesca Leonardo da Vinci.

Scuola/Ente gestore/Organizzazione

Il Regierung von Oberbayern ed il Consolato d’Italia a Monaco di Baviera sono gli organi di controllo e di vigilanza didattica della scuola Leonardo da Vinci. La scuola è basata sui principi della legislazione scolastica italiana e della normativa bavarese relativa alla scuola primaria e si impegna a raggiungere alla fine del quarto anno gli obiettivi di apprendimento previsti dalla legislazione bavarese.

L’Associazione BiDIBi e.V. è l’Ente gestore della scuola ed è responsabile per l’amministrazione della scuola. La scuola è sostenuta economicamente da Sponsor.

Principi didattici e pedagogici

La Scuola Primaria Leonardo da Vinci impartisce l’insegnamento nelle due lingue, in italiano e in tedesco in modo paritario e intende sviluppare un’identità culturale aperta e dinamica. Direzione e insegnanti ispirano il loro lavoro ai principi socio-pedagogici e didattici più moderni e aggiornati. Il programma scolastico trova proseguo nella Scuola Secondaria, con l’obiettivo di farla entrare in funzione al termine del primo ciclo di scuola primaria. Il passaggio, per motivi familiari o personali, al sistema tedesco e/o italiano è possibile in ogni momento. A seconda delle diverse situazioni la scuola nella quale ci si trasferisce può chiedere un esame di ammissione.

Organi scolastici/Personale/Competenze

Docenti: Gli insegnanti della scuola Leonardo da Vinci, sia italiani sia tedeschi, sono nominati dall’Ente gestore BiDIBi e.V., previo comprovato possesso dei titoli abilitanti all’insegnamento e ottenimento del Lehrbefähigung da parte delle autorità scolastiche bavaresi, con orari completi o parziali.

Gli insegnanti di classe: Per ogni classe è indicato un insegnante, uno italiano nella sezione italiana e uno tedesco nella sezione tedesca; entrambi gli insegnanti ricoprono la responsabilità didattica e amministrativa di entrambe le classi.

Il Collegio dei Docenti è composto da tutti i docenti che operano nella scuola. Avanza proposte per l’azione didattica ed educativa, promuove progetti e attività per tutti gli allievi, ha potere deliberante in ambito didattico.
La Direzione scolastica: I compiti della direzione si orientano al regolamento previsto per le scuole statali bavaresi e all’ordinamento italiano. La Direzione rappresenta la scuola, promuove i rapporti con tutti i soggetti esterni alla scuola, il lavoro collegiale, la collaborazione tra i docenti, i rapporti con le famiglie, gli aspetti organizzativi e didattici.
La Direzione scolastica è designata dall’Ente gestore BiDIBi e.V..

Organo di vigilanza e supervisione per la parte italiana: Ufficio Scuola del Consolato d’Italia a Monaco di Baviera.
Organo di vigilanza e supervisione per la parte tedesca: Regierung von Oberbayern.

Orario scolastico

Calendario scolastico:
Il calendario scolastico si orienta a quello bavarese, con 180 giorni di lezione l’anno (181 negli anni bisestili), prevede rispetto ad esso meno vacanze in corso d’anno ed una pausa estiva più lunga.

Piano delle lezioni:
L’orario settimanale prevede 33 unità lezione di 45 minuti, così distribuite:
Dal lunedì al venerdì: 08:30 – 15:30
(il venerdì fino alle 12:50)

Opzionale:
07:30 – 08:15 servizio di anticipo
15:30 – 17:30 Play&Learn Corner
(venerdì fino alle 17:00)

Sezione italofona:
in lingua italiana: Italiano L 1, Matematica, Geografia, Storia, Scienze, Religione / Morale; in lingua tedesca: Tedesco L2, Musica, Arte, Sport, due periodi di Area Antropologica (Storia Geografia e Scienze) e un periodo di Matematica (due in classe 3a e 4a). Inglese a partire dalla classe 3a.

Sezione germanofona:
in lingua tedesca: .Tedesco L 1, Matematica, Geografia, Storia, Scienze, Religione / Morale; in lingua italiana: Italiano L2, Musica, Arte, Sport, due periodi di Area Antropologica (Storia Geografia e Scienze) e un periodo di Matematica (due in classe 3a e 4a). Inglese a partire dalla classe 3a.

L’esonero dalle ore di educazione motoria è possibile solo a fronte di un certificato medico, da presentare in Direzione con relativa domanda scritta.

L’insegnamento in compresenza o con classi accorpate è possibile nel caso in cui il numero degli alunni sia inferiore ai parametri ministeriali, stabiliti in 15 alunni sia in Baviera, sia in Italia.

Pausa pranzo/Pranzo

La mensa scolastica offre quotidianamente un pranzo equilibrato e vario, con cibi anche biologici. Per i bambini che non intendono fruire del servizio mensa è possibile consumare il pasto portato da casa. In mensa i bambini sono tenuti ad osservare le regole del buon comportamento e a collaborare, a turno, ad apparecchiare e sparecchiare i tavoli e impegnandosi a lasciare in ordine il locale mensa. Gli alimenti per le pause merenda sono a carico dei genitori; per il servizio mensa è dovuto il pagamento del pranzo.

Servizi addizionali facoltativi

Prima delle lezioni, o al loro termine, gli alunni hanno la possibilità di frequentare attività differenziate alternate a momenti di gioco libero, organizzate dall’ente gestore e gestite da personale specializzato.

La frequenza dei servizi addizionali è facoltativa e flessibile, in base alle esigenze delle singole famiglie, per cui è possibile richiedere la frequenza dei servizi addizionali nel pomeriggio anche per singole giornate, ma l’iscrizione è vincolante per almeno un semestre. Per la partecipazione ai servizi addizionali è dovuta una retta supplementare, calcolata individualmente. I servizi addizionali sono attivati a fronte di un congruo numero di richieste.

Servizi addizionali facoltativi sono proposti anche, a fronte di un numero sufficiente di iscritti durante le vacanze estive.

Collaborazione scuola-famiglia

La collaborazione tra scuola e famiglia è un aspetto fondamentale per il successo scolastico dei bambini e va improntato su base di reciproche trasparenza e fiducia e sulla partecipazione alle azioni promosse dalla scuola nel rispetto delle competenze degli specifici ruoli.

Gli insegnanti illustrano nel corso della prima riunione di classe il programma didattico annuale e il patto di corresponsabilità scuola famiglia, che i genitori sono tenuti a leggere con attenzione e restituire all’insegnante di classe in copia debitamente firmata.

I Colloqui con la Direzione sono possibili su appuntamento da concordare con la Segreteria.

I colloqui con gli insegnanti sono possibili previo appuntamento. In corso d’anno si svolgono inoltre una riunione di presentazione del programma all’inizio dell’anno e due colloqui individuali, uno in novembre e uno in marzo. Al termine di ogni semestre sono consegnati i documenti di valutazione. In caso di incomprensioni o problemi, i genitori sono tenuti a rivolgersi in prima istanza agli insegnanti di classe.

Compiti per casa
La scuola offre un orario distribuito anche sui pomeriggi, per cui i compiti assegnati per casa vanno regolamentati, tenendo conto soprattutto della loro funzione di rinforzo e di responsabilizzazione degli alunni. I compiti sono assegnati in base alla classe di appartenenza e all’età dei bambini, di norma il giovedì per il lunedì e, in misura minore, il lunedì per il giovedì.

Comitato dei genitori
La composizione del Comitato è decisa annualmente dall’Assemblea dei genitori di ogni singola classe; il Comitato dei genitori sostiene l’attività della scuola, propone e organizza, in accordo con la Direzione, attività culturali ed educative rivolte a famiglie e alunni. L’utilizzo dei locali della scuola per attività che non siano in contrasto con i compiti educativi della scuola stessa è possibile previa autorizzazione della Direzione.

Disciplina

Gli alunni si impegnano a tenere sia in classe, sia nell’edificio scolastico e negli spazi esterni un comportamento educato e rispettoso verso l’insegnante, gli altri bambini, gli spazi scolastici e l’ambiente. In caso di comportamento gravemente o ripetutamente inadeguato, l’insegnante di classe può valutare diversi provvedimenti disciplinari nell’ambito della scuola. Qualora il comportamento inadeguato dovesse permanere, l’insegnante assumerà, in accordo con gli altri docenti che operano nella classe e con la Direzione, provvedimenti disciplinari più severi.

Assenze

Assenze dovute a malattia o ad altri motivi vanno comunicate telefonicamente alla Segreteria e in seguito giustificate per iscritto all’insegnante di classe. Per assenze causate da malattie superiori ai cinque giorni, la riammissione a scuola è prevista previa esibizione del certificato medico.

Assenze brevi, dovute a visite mediche o altro vanno possibilmente collocate ad inizio o fine giornata. È necessario informare l’insegnante di classe e andare a prendere il bambino/a direttamente in classe o in Segreteria. Per la richiesta di periodi di vacanze al di fuori del calendario scolastico va inoltrata domanda scritta e motivata. Si ricorda che su queste domande la decisione spetta alla Direzione, previo parere dell’insegnante di classe.

Malattia

Se il bambino è malato non può frequentare la scuola e i genitori devono informare la Segreteria della scuola. Se durante l’orario scolastico dovessero verificarsi malesseri o incidenti, l’insegnante in servizio avvia le necessarie misure di pronto soccorso e avvisa la Segreteria, in modo che i genitori siano avvertiti immediatamente.

Casi di allergie o altre malattie sono da segnalare alla Direzione. Una copia del certificato di vaccinazione va allegata all’iscrizione, eventuali modifiche vanno comunicate alla Direzione.

Assicurazione

Gli allievi sono regolarmente provvisti di assicurazione infortunio. I genitori sono responsabili dell’assicurazione malattia e di responsabilità civile per i propri figli. La scuola declina qualsiasi responsabilità per eventuali furti a scuola.

Condizioni di ammissione

La scuola Leonardo da Vinci è aperta a bambini di qualsiasi nazionalità. Sull’ammissione decide la Direzione in accordo con l’Ente gestore BiDIBi e.V.. I genitori possono richiedere per il proprio bambino la sezione italofona o germanofona, la decisione in merito è presa dopo un colloquio con i docenti e la direzione. L’iscrizione alla scuola Leonardo da Vinci è possibile per i bambini che compiono i 6 anni nell’anno in cui ha inizio l’anno scolastico. Eventuali richieste di iscrizione anticipata saranno valutate dalla direzione, acquisito il parere degli insegnanti interessati.